Estratto dell’Art. 3 dello Statuto

Art. 3
L’Associazione, apolitica e apartitica, non ha fini di lucro e intende perseguire:
- la promozione e la diffusione della cultura relativa all’inquadramento e al trattamento delle disfunzioni pelviperineali femminili, promuovendo l’aggiornamento di ginecologi, urologi, e, in generale, di operatori, specializzandi e paramedici compresi, che si occupano o intendono occuparsi delle problematiche inerenti al pavimento pelvico femminile.

Si propone inoltre come interlocutore propositivo con le istituzioni pubbliche e private. Il gruppo persegue tali obiettivi mediante l’istituzione di un “network” di centri selezionati e considerati di riferimento che svilupperanno:

- attività formativa e di addestramento integrata nel programma ministeriale di educazione continua in medicina (ECM) e basata su comprovate ed efficaci metodologie formative;
- elaborazione e promozione di progetti di studio e di ricerca e di “trial” clinici anche in collaborazione con istituzioni pubbliche e private, regionali, nazionali, internazionali;
- partecipazione a progetti nazionali e internazionali per la promozione e lo sviluppo della salute della donna;
- pubblicazione di materiale scientifico didattico (riviste, materiale audiovisivo, portale informatico, etc.) sia tecnico-scientifico che divulgativo (elaborazione opuscoli educativi e linee guida), il tutto direttamente o indirettamente.
Il gruppo si propone la valutazione della qualità dei processi formativi (contenuti, scelte didattiche, metodi di lavoro) su indicatori distinti per ciascuna delle componenti da sottoporre a giudizio.
Prevede inoltre la valutazione dell’efficacia degli eventi con la somministrazione di prove individuali e/o di gruppo che permettano di verificare in quale misura gli obiettivi formativi siano stati raggiunti.

Download PDF

Scarica la Costituzione GLUP – pdf